fbpx
Tadalafil Italia: https://www.tadalafill.it/cialis.php
La formazione 4.0
29 Maggio 2021
L’alleanza tra le generazioni
12 Giugno 2021

Il tema della sostenibilità e dello sviluppo sostenibile è ormai una corrente di pensiero largamente condivisa che si è gradualmente affermata negli ultimi anni. Supera una visione in una prima fase legata alle sole questioni ambientali per allargarsi oggi alla sfera del sociale e dell’economia.

Si sposa alle nuove visioni di redistribuzione dell’utile generato dallo sviluppo nell’era della digitalizzazione, alla nuova spinta verso l’economia circolare di cui si fanno interpreti le imprese benefit e le imprese sociali, ad una nuova fiducia verso un modello di produzione non basato esclusivamente sul consumo o sulla sola finanza.

Il modello di sviluppo sostenibile segue i diversi aspetti del concetto stesso di sviluppo economico e sociale e si articola nei diversi aspetti dell’agire concreto dell’uomo. Si concentra sulla lotta alla povertà e su tutte le forme di disuguaglianza, sempre più un problema economico oltre che etico, da quella di genere a quella educativa, dal tema del lavoro dignitoso all’accesso alla sanità. Il concetto di sviluppo sostenibile si traduce in una risoluzione dell’ONU che definisce una Agenda di 17 obiettivi, che delineano un “Programma Culturale e Politico” con paradigmi nuovi, basati sulla redistribuzione, sulla crescita per tutti, sulla valorizzazione delle risorse e sulla circolarità.

La Sostenibilità la scuola e la formazione continua

Uno degli obiettivi e degli effetti dell’Agenda2030 riguarda il sistema dell’istruzione e della formazione, che diventa uno strumento fondamentale per diffondere i nuovi modelli.

La scuola può consolidare una nuova consapevolezza nei comportamenti e negli stili di vita delle persone  e rendere concreta una nuova alleanza tra generazione per la salvaguardia del pianeta e la costruzione di una società più equa ed inclusiva.

Nell’ecosistema che lega scuola formazione istruzione e lavoro la formazione continua rappresenta un asset di fondamentale importanza in un contesto in cui il digitale trasforma con grande velocità il modo di vivere e di lavorare delle persone.

L’economia della conoscenza rende necessaria una formazione continua per tutta la vita attiva delle persone: in questa ottica la centralità dei processi di formazione continua diventa uno strumento di Trasformazione e di Informazione, di redistribuzione e valorizzazione delle risorse e della partecipazione democratica.

Attraverso la formazione di qualità, accessibile tutti, si possono creare le condizioni e offre gli strumenti alle persone per accedere ad un lavoro dignitoso, meno precariato e stabile nel tempo.