fbpx
Tadalafil Italia: https://www.tadalafill.it/cialis.php
La cura del lavoro
La cura del lavoro
17 Aprile 2021
26 Aprile. La ripartenza
25 Aprile 2021

Come sarà il lavoro di domani?

E come sarà il lavoro che oggi facciamo abitualmente? Difficile dare una risposta. Non sappiamo che lavoro faranno i nostri ragazzi che oggi vanno a scuola, probabilmente faranno un lavoro che oggi ancora non esiste o non conosciamo. La velocità con cui il mondo sta diventando digitale è davvero impressionante. Il lockdown di questi mesi ha portato sul web gran parte delle nostre abitudini, dal lavoro all’acquisto dei prodotti, dagli aperitivi in Skype ai matrimoni on line. Le macchine potrebbero sostituire il lavoro umano in un futuro non lontano. Per ora sembra chiaro che macchine e uomini devono cooperare, e per farlo le persone devono essere in grado di lavorare con le macchine, siano essi i robot delle industrie 4.0, o il sistema degli algoritmi e delle intelligenze artificiali nel settore dei servizi. 

Il Long life learning

Ma se non sappiamo come sarà e quale sarà il lavoro di domani, sappiamo però che oggi ci si deve aggiornare e si deve studiare per tutta la vita. Le carriere lavorative non sono lineari e continue, si può cambiare lavoro, o alternare periodi di occupazione e di disoccupazione. Formarsi significa quindi avere gli strumenti per gestire le fasi di passaggio e progettare attivamente le proprie carriere. In pratica il percorso di istruzione dura per tutta la vita, dall’educazione a scuola fino alla formazione continua sul lavoro. E la formazione che serve oggi è proprio quella multidisciplinare e orizzontale, le competenze e le capacità necessarie alla resilienza e all’adattamento, oggi caratteristiche indispensabili nel lavoro e nella vita.     

Seneca scrisse circa duemila anni fa che “non esiste vento favorevole per il marinaio che non conosce la sua meta”. Oggi noi purtroppo la nostra meta possiamo solo intuirla, ma possiamo comunque imparare a navigare.